La sostenibilità ambientale dei trasporti non si ottiene solamente con mezzi più efficienti, ma anche con sistemi di produzione degli stessi più ecosostenibili. La dimostrazione viene fornita da Volvo, che nel terzo trimestre del 2022 ha deciso di introdurre su piccola scala l’acciaio SSAB, prodotto con una nuova tecnologia basata sull’idrogeno. Grazie a quest’ultimo, è stato possibile ridurre sensibilmente l’impatto che la produzione ha sull’ambiente.

La politica di riduzione dell’impatto di Volvo

«Aumenteremo l’utilizzo di materiali privi di combustibili fossili in tutti i nostri veicoli – ha detto Jessica Sandström, Senior Vice President Product Management, Volvo Trucks – per azzerarne l’impatto non solo nelle attività, ma anche nei materiali stessi con cui sono realizzati». L’acciaio, in questa fase verrà impiegato principalmente nei longheroni del telaio e, via via, sarà poi applicato anche alle altre parti.

Del resto, già da tempo Volvo ha avviato questa politica. Già adesso, infatti, circa il 30% dei materiali impiegati nella produzione dei propri veicoli proviene da materiali riciclati e circa il 90% del mezzo può essere riciclato al termine della sua vita. «Cerchiamo continuamente di ridurre al minimo la nostra impronta climatica – ha spiegato ancora Sandström – Ci stiamo inoltre muovendo verso una maggiore circolarità, sia per le nostre operazioni che nei nostri veicoli».

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.