IVECO ha presentato il suo nuovo S-Way, il mezzo pesante che punta a migliorare ancora l’efficienza riducendo ulteriormente i consumi, a ridurre il costo totale di esercizio e a garantire un comfort di guida ancora più elevato. «Oggi, con il nuovo IVECO S-WAY, passiamo al livello successivo, con un grado di innovazione senza pari sul mercato. Offriamo ai nostri clienti un veicolo che anticipa i loro bisogni e supera le loro aspettative», le parole dell’Head of Medium & Heavy Line Product Management, Giuliano Giovannini.

IVECO S-Way, ancora più efficiente e connesso

Il nuovo IVECO S-Way giunge, in maniera inaspettata, a soli due anni dal lancio sul mercato. Una scelta di campo, che punta a migliorare quanto di buono era già stato fatto, soprattutto in termini di impatto ambientale e di costi di esercizio. Con la nuova versione di S-Way, infatti, la casa dichiara di essere riuscita ad abbattere i consumi fino al 3%.

I nuovi motori dell’IVECO S-Way

Merito, senza dubbio, della nuova gamma di motori, adesso conformi alla normativa Euro IV-E, già omologati per l’utilizzo di biodiesel di seconda generazione come l’Hydrogenated Vegetable Oil (HVO). I nuovi Cursor 13, peraltro, introducono anche due nuovi livelli di potenza: 490 CV e 530 CV, che consentono di affrontare le missioni con il giusto rapporto di potenza.

Miglioramenti dell’efficienza, peraltro, sono stati fatti anche per quanto riguarda i motori alimentati a gas naturale compresso (CNG) e a gas naturale liquido (LNG). Nello specifico, fra i nuovi sistemi intelligenti vi è il compressore dell’aria e la pompa dello sterzo a portata variabile, che migliorano l’efficienza. Ovviamente, i mezzi con carburanti alternativi condividono le migliorie portate sui motori a diele, riducendo ulteriormente le emissioni di CO2 nell’ambiente.

Le dotazioni per ridurre l’impatto ambientale

Ai nuovi motori, poi, sono stati abbinati anche dei nuovi ponti posteriori a riduzione singola ad alta efficienza. Questi hanno consentito di portare il rapporto al ponte a 2,31:1 a beneficio del down-speeding e di una maggiore efficienza sulle tratte lunghe e a velocità costante.

Il miglioramento dell’efficienza, inoltre, passa anche da funzioni come la nuova Eco Mode, che consente di ridurre l’assorbimento di energia non necessaria per il condizionatore e le nuove appendici aerodinamiche che vanno a migliorare ulteriormente i flussi d’aria intorno alla cabina per una migliore penetrazione.

Un’esperienza di guida connessa

Con il nuovo IVECO S-Way, inoltre, si va a migliorare un aspetto sempre più centrale nella progettazione di veicoli e, in particolar modo, di veicoli professionali. Si tratta dell’esperienza di guida connessa che, adesso, introduce il nuovo IVECO Driver Pal. Grazie a questo dispositivo, il conducente può comandare il veicolo attraverso l’assistenza di Amazon Alexa. Inoltre, Driver Pal consente anche di interagire con la Control Room di IVECO e, ancor più, con la MYCOMMUNITY dove scambiarsi informazioni di viaggio con altri conducenti. Presto, poi, sarà attivo anche il nuovo sistema IVECO Top Care, che consentirà di allertare l’officina più vicina in caso di incidente o di problemi al mezzo

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.