Prosegue il periodo nero per i produttori di mezzi. Anche i rimorchi e i semirimorchi ad aprile registrano un’importante battuta d’arresto: -17,4% rispetto al risultato del 2021. A mostrare i dati a picco è il Centro Studi e Statistiche dell’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri (UNRAE), che sottolinea come i rimorchi e i semirimorchi con massa superiore alle 3,5 t immatricolati nel 2022 siano stati 1.277 contro i 1.545 del 2021.

«I dati di aprile, che confermano la situazione di profondo rosso in cui versa attualmente il comparto dei veicoli trainati, sono purtroppo inequivocabili e mostrano tutte le difficoltà del mercato – ha detto Paolo A. Starace, presidente della Sezione Veicoli Industriali di UNRAE – va ricordato ancora una volta che le immatricolazioni attuali riguardano ordini precedenti alla crisi ucraina e ai recenti aumenti dell’inflazione e proprio per questo motivo gettano un’ombra molto pesante sui restanti mesi dell’anno». Una minaccia seria, che getta un’ombra anche sul sostegno pubblico all’autotrasporto da parte del Governo: «Auspichiamo che, all’interno delle misure per il rinnovo del parco circolante, possa ricoprire un ruolo rilevante anche il settore dei rimorchi e semirimorchi – conclude il Presidente della Sezione Veicoli Industriali di UNRAE – in quanto elemento essenziale per il miglioramento della sicurezza delle nostre strade».

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.