La questione di IVECO, di cui CNH Industrial intende liberarsi quanto prima, sembra un capitolo sospeso. Da tempo, da quando ad aprile scorso più precisamente è tramontata l’ipotesi di acquisto da parte di acquisizione da parte della cinese Faw Jefang, la questione è sembrata passare in secondo piano. Le ragioni economiche che hanno spinto il gruppo a valutare lo spin off restano tutte in campo e, non a caso, recentemente CNH Industrial ha annunciato la nomina del nuovo CFO di IVECO Group.

L’affaire IVECO e la nomina di Tanzi a CFO

Si tratta di Francesco Tanzi, che prenderà posto alla sua poltrona a partire dal nuovo anno, il 1° gennaio 2022. Una scelta non casuale, considerata l’esperienza maturata da Tanzi, che da dodici anni occupa un’analoga posizione presso la Pirelli & C. S.p.A. Il suo lavoro, a tutti gli effetti, inizierà dal momento in cui lo scorporo di IVECO sarà operativo. E non sarà un compito semplice, tutto considerato.

CNH Industrial ha già dovuto fronteggiare diverse questioni, riguardo a IVECO. La prima, la regina delle questioni, è stata la questione della pandemia, che ha rallentato ogni processo di alienazione della casa costruttrice, fino a rimandare. Poi, l’ipotesi dell’acquisizione da parte di Faw Jefang. Questa ipotesi, tuttavia, oltre che con un’offerta di 3,5 miliardi di euro valutata troppo bassa, si è scontrata anche con le preoccupazioni di un Governo, quello guidato da Mario Draghi, sul depauperamento dell’impianto industriale italiano. Questione che, fra le altre cose, ha fatto anche ventilare l’ipotesi dell’attivazione della cosiddetta Golden Power, disciplina che consente al Governo di dettare le condizioni di vendita di settori specifici riguardanti la sicurezza nazionale.

Per questo, evidentemente, CNH Industrial è stata chiamata a rafforzare il ruolo di IVECO al fine di mantenerne e, se possibile, aumentarne l’appetibilità sul mercato internazionale. «Siamo lieti di aver trovato il nostro CFO in Francesco Tanzi – ha detto Gerrit Marx – con la sua esperienza e capacità, porterà grande valore alle nostre attività aziendali fin dall’esordio».

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.