È scontro tra FerCargo, l’associazione che raccoglie 19 imprese del trasporto ferroviario cargo italiano, e Mercitalia per le politiche che quest’ultima starebbe assumendo nella selezione dei macchinisti. Una situazione grave, secondo l’Associazione di categoria che ha anche scritto una lettera al presidente del Consiglio, Mario Draghi.

L’accusa di FerCargo nei confronti di Mercitalia

Secondo FerCargo, Mercitalia «sfruttando la rendita di posizione da ex monopolista appartenente ad un gruppo con azionista pubblico, invece di assumere e formare giovani in cerca di occupazione, ha messo in atto un sistematico reclutamento di personale assunto e professionalizzato dalle imprese ferroviarie aderenti all’associazione», si legge nella missiva. Addirittura, sempre secondo l’Associazione di categoria, in quattro mesi Mercitalia avrebbe assunto all’incirca cento macchinisti con queste modalità. «Questa azione sta creando gravi danni alle imprese FerCargo che, nel primo semestre 2021 sono state pronte a cogliere i primi segnali di ripresa dell’economia – prosegue l’Associazione – anche grazie ad un rilevante investimento in formazione di nuovo personale specializzato ed hanno fatto registrare un incremento della produzione del 22% rispetto allo stesso periodo del 2019 (pre–pandemia)». Per tutto questo, FerCargo ha chiesto un intervento da parte del Governo affinché la società del Gruppo FS ponga fine a questo atteggiamento e «assuma il ruolo che le dovrebbe competere nello sviluppare una politica del personale basata su un piano costante e corposo di inserimento e formazione, in analogia con quanto portato avanti dalle imprese FerCargo».

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.