I recenti risultati fatti segnare dal trasporto aereo di merci, praticamente in crescita ovunque, segnalano l’esigenza delle aziende di questa forma di trasporto, alternativa a quella della triade tradizionale gomma-ferro-acqua. Eppure, come dimostrano diversi studi, il trasporto aereo si rivela essere una delle forme di trasporto meno sostenibili. Anche per questo, si cercano alternative valide ai classici motori a reazione. Ne sono esempio, i tentativi di elettrificare anche gli aerei della prossima generazione.

I droni da trasporto e le implicazioni di questa strategia

Prima di questi, però, degli esperimenti in questa direzione sono già stati intrapresi con i droni. Velivoli leggeri, in grado di trasportare carichi tutto sommato contenuti, ma con grande rapidità e incredibile precisione. Esperimenti in questo senso, oltre che in paesi come gli Stati Uniti, si stanno conducendo anche in Italia come dimostra l’esperimento di Leonardo “Advanced Air Mobility”. Mezzi come questi sono in grado di trasportare carichi fino a 25-30 chilogrammi e, pertanto, meglio si adattano al trasporto dell’ultimo miglio.

Cionondimeno, hanno una loro utilità strategica. Oltre a non avere emissioni dannose per l’ambiente – se si esclude l’annoso problema dello smaltimento delle batterie – possono garantire un trasporto capillare direttamente dall’hub logistico al luogo di consegna. In tempi rapidissimi, per giunta: niente più tempi di carico e scarico, né necessità di individuare autisti, ormai così difficili da reperire. Le flotte del futuro potrebbero essere costituite semplicemente da droni che prelevano il carico e lo consegnano in pochi minuti, fermandosi solo occasionalmente per ricaricare le batterie o in caso di eventuale malfunzionamento.

Fantascienza? Per adesso è un progetto ancora acerbo, che ha necessità di individuare i velivoli giusti, le necessarie regole e, soprattutto, deve intercettare la lungimiranza di imprenditori interessati a investire nella tecnologia. Di certo, però, questa forma di trasporto può rivoluzionare sia il mondo del trasporto di merci, sia quello produttivo. Ogni azienda potrebbe investire nei propri droni da trasporto merci per spostare piccoli carichi senza impegnare le strade e rischiare ingorghi, incidenti o altri ostacoli.

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.