Non c’è solamente la crisi legata all’aumento del costo dei carburanti o la carenza di personale. Adesso sul trasporto merci si abbatte un’altra emergenza, che potrebbe far impennare ancor più i costi, ma anche le emissioni inquinanti. Secondo Trasportounito, infatti, il rischio che le scorte di AdBlue – l’additivo obbligatoriamente utilizzato nei mezzi più ecologici, gli Euro 5 e gli Euro 6 – si stiano esaurendo è ormai concreto.

La carenza di AdBlue mette a rischio la transizione ecologica

Il problema, ancora una volta, riguarda il metano. L’aumento del costo di questo, che viene utilizzato anche nella produzione dell’ammoniaca necessaria per l’AdBlue, sta portando a un blocco della catena produttiva. Un caso reale di questa situazione, per esempio, è accaduto presso la stabilimento chimico Yara di Ravenna. Proprio la scarsità, come spesso accade in questi casi, sta provocando fenomeni di speculazione che hanno portato il costo dell’additivo dagli originari 250 euro per mille litri a 500 euro per la stessa quantità. Un balzo in avanti che significa aver raddoppiato il costo per quasi 1,5 milioni di veicoli che hanno l’obbligo di utilizzare questo prodotto.

Questo significa che le aziende di trasporto, se non l’hanno già fatto, presto potrebbero fermare i veicoli più performanti dal punto di vista ecologico a favore di quelli meno inquinanti, ma più costosi. Peraltro, la situazione sta generando anche un fenomeno di “concorrenza sleale”: aziende che non hanno investito nel rinnovare la propria flotta con mezzi più ecologici adesso si trovano in vantaggio rispetto a quelle che hanno rinnovato il proprio parco mezzi. E ancora una volta, a farne le spese, rischia di essere l’ambiente.

Non ti chiediamo niente in cambio e facciamo con scrupolo il nostro lavoro

Ogni giorno, migliaia di lettori visitano Corriere del Trasporto per leggere le notizie più importanti sul mondo del trasporto e della logistica. Ci impegniamo a fondo per fornire un servizio serio, puntuale e preciso. Per questo articolo, in particolare, abbiamo attinto informazioni da questo sito.
La fotografia, invece, è stata prelevata - senza volontà di infrangere alcun copyright - da questo sito.
Qualora avessimo commesso un errore, ti invitiamo a scrivere a redazione@corrieretrasporto.it. Verificheremo il caso e, se necessario, provvederemo alla modifica.

Il Direttore.