Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha provveduto a inviare ai Presidenti di Regione i nominativi delle cinque proposte di Presidente delle Autorità di sistema portuale e ha contestualmente gli obiettivi strategici.

Le proposte del Ministero e gli obiettivi strategici

In tutto sono cinque i nominativi, per altrettante autorità. Fulvio Lino Di Blasio è stato indicato come presidente dell’Autorità del Mare Adriatico Settentrionale. Andrea Agostinelli, invece, per quella di Gioia Tauro, mentre Alberto Chiovelli potrebbe andare all’autorità Sicilia orientale. Ugo Patroni Griffi, poi, all’Autorità del Mare Adriatico Meridionale e Matteo Africano per quella dell’Adriatico Centrale. I Presidenti di Regione hanno adesso trenta giorni per le proprie proposte al termine dei quali si riterrà acquisita l’intesa. Restano ancora da decidere poi i Presidenti di Sicilia Occidentale e del Mare di Sardegna, per i quali è ancora in corso la fase di acquisizione delle manifestazioni di interesse.

Il ministro Enrico Giovannini, inoltre, ha firmato anche la direttiva con la quale sono stabiliti gli obiettivi strategici che determineranno la parte variabile del compenso. In particolare il Ministro ha chiesto di raggiungere cinque obiettivi: accelerazione della spesa per investimenti; creazione dello sportello unico per la semplificazione amministrativa e l’accelerazione dei procedimenti; attuazione delle misure per l’efficientamento energetico dei porti e l’impiego di energie rinnovabili; definizione del bilancio non finanziario dell’Ente; predisposizione del piano nazionale dei dragaggi. I Presidenti di Autorità dovranno mostrare l’avanzamento ogni tre mesi e alla fine sarà redatta un’apposita relazione entro il 31 gennaio 2022.